Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo giorni di vendite, a causa di una Grecia giunta al bordo del precipizio, le Borse hanno ripreso fiato oggi, compresi i listini di Zurigo. Verso le 11.30, l'indice SMI delle blue chip saliva dello 0,99% a 8868,25 punti.

Il listino completo SPI avanzava dell'1,06% a 9012,75 punti.

In netta crescita i bancari, con UBS che guadagna l'1,71% e il Credit Suisse addirittura il 3,27%. Oggi è il primo giorno di lavoro del nuovo CEO franco-ivoriano Tidjane Thiam, sul quale si appuntano le speranze di molti investitori per una decisa svolta verso la gestione patrimoniale. Julius Bär sale dell'1,81%.

Tra gli assicurativi, Zurich cresce dell'1,12% e Swiss Re dello 0,79%. Sostengono i listini anche i titoli rifugio come Roche (+1,30%) e Nestlé (+0,81%). In controtendenza invece Novartis (-0,11%).

Guadagnano oltre l'1% anche i ciclici, come ABB, Adecco, Geberit e Holcim nonché Givaudan. In progressione pure il lusso: Swatch sale dello 0,60% e Richemont dell'1,38%.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS