Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera in forte ribasso, SMI -1,10%

Giornata in netto ribasso oggi per la borsa svizzera, appesantita dalle preoccupazioni per l'aggravarsi della crisi del debito nella zona euro, specie in Spagna. In chiusura, l'indice SMI dei titoli guida ha ceduto l'1,10% a 6540,41 punti. Quello allargato SPI ha terminato in flessione dell'1,12% a 6044,42 punti.

In visita negli Usa, il premier spagnolo Mariano Rajoy in un'intervista al "Wall Street Journal" ha detto che Madrid chiederà il salvataggio se i tassi d'interesse sui titoli di Stato "resteranno troppo alti per troppo tempo". Frattanto, gli spread tra i titoli di stato spagnoli e italiani e i corrispettivi tedeschi ha ricominciato ad allargarsi.

A livello di congiuntura, l'istituto CREA di Losanna prevede un rallentamento in Svizzera per il quarto trimestre dell'anno. Lo stesso istituto non vede miglioramenti a breve termine nemmeno per l'Europa, mentre negli Usa i manager sono sfiduciati e non escludono licenziamenti nei prossimi mesi.

Tranne Syngenta e Actelion, tutti gli altri titoli dell'SMI hanno perso terreno. Particolarmente sotto pressione i bancari, con UBS in calo del 4,31% a 11,55 franchi e Credit Suisse del 4,17% a 20,20 franchi. Julius Baer ha ceduto il 2,34% 33,04 franchi. Male anche gli assicurativi, con Zurich Insurance in flessione dell'1,84% a 234,80 franchi e Swiss Re del 2,40% a 61,05 franchi.

Tra i pesi massimi difensivi, Roche ha ceduto lo 0,73% a 177,10 franchi e Novartis lo 0,43% a 57,40 franchi. Invariato Nestlé a 59,80 franchi. Il gigante agroalimentare con sede a Vevey (VD) ha annunciato l'inaugurazione della sua prima fabbrica nella Repubblica democratica del Congo, dove ha investito 15 milioni di franchi per il nuovo sito di produzione a Kinshasa.

Tra i valori sensibili al ciclo congiunturale, ABB ha chiuso in arretramento del 2,04% a 17,77 franchi. Il gruppo ha reso noto di aver ottenuto una commessa del valore di 50 milioni di dollari (circa 47 milioni di franchi) dalla metropolitana di San Paolo in Brasile: la "Companhia Paulista de Trens Metropolitans" intende realizzare una sottostazione che assicuri un approvvigionamento sicuro di corrente.

Come detto unici titoli in crescita sono stati Actelion (+0,15% a 46,90 franchi) e Syngenta (+0,26% a 347,90 franchi).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.