Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo le primissime battute al rialzo la Borsa svizzera ha invertito tendenza stamane, con l'indice SMI dei titoli guida in calo dello 0,05% a 8'697,46 punti verso le 9.15 e l'indice allargato SPI in ribasso dello 0,13% a 8'960,26 punti.

Avvii di seduta in negativo anche per i principali mercati europei. Alla Borsa di Londra l'indice Ftse 100 cede lo 0,35% a 6.115 punti. A Francoforte il Dax cede lo 0,54% a 10.254 punti. Stessa tendenza per Parigi: l'indice Cac 40 perde lo 0,21% a 4.528 punti. A Milano, infine, l'indice Ftse Mib cede lo 0,27% a 20.927 punti.

Negli Usa, chiusura debole ieri sera per Wall Street. Il Dow Jones è salito dello 0,06% a 17.159,35 punti, il Nasdaq ha perso lo 0,24% a 4.891,43 punti mentre lo S&P 500 è avanzato dello 0,21% a 2.016,84 punti.

Borse negative anche in Asia e Pacifico a eccezione di Shanghai (+2,25%) e Shenzhen (+2,59%), sostenute dagli acquisti pubblici. Deboli gli altri listini, da Tokyo (-0,99%) a Taiwan (-1,05%), da Seul (-0,26%) a Sidney (-1,18%) ed Hong Kong (-0,8%). Hanno pesato il rialzo dello yen ed i futures negativi sull'Europa e su Wall Street, in attesa di dati sulla fiducia Ue ed Usa, insieme agli ordini di fabbrica e di beni durevoli ed ai verbali Fed dell'ultimo Comitato Federale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS