La borsa svizzera ha avviato le contrattazioni in lieve rialzo, con l'indice SMI dei titoli guida in progressione dello 0,13% a 8.618.39 punti, mentre l'indice complessivo SPI avanza dello 0,09% a quota 8.516.85.

Partenza leggermente positiva anche per Milano (Ftse Mib +0,12% a 21.702 punti), Londra (FTSE-100 +0,07% a 6.821,21 punti) e Parigi (CAC 40 +0,04% a 4.446,7 punti), mentre Francoforte ha aperto piatta (Dax -0,01% a 16.770,14 punti).

La Borsa di Tokyo è scivolata nella seconda parte della seduta e ha terminato stamane gli scambi in calo dello 0,14%, scontando la prudenza degli operatori in vista della diffusione del dato sull'occupazione Usa di giugno.

L'indice Nikkei, malgrado il rafforzamento del dollaro portatosi a ridosso dei 102 yen, ha ceduto 21,68 punti e si è allontanato dai massimi degli ultimi 5 mesi, a quota 15.348,29.

Ieri sera il Dow Jones ha guadagnato lo 0,12% sfiorando la soglia di 17.000 punti (16.976,24), mentre l'indice S&P500 è salito dello 0,07% a 1.974,62 punti. Ha invece chiuso in leggero calo il Nasdaq che ha perso lo 0,02% a 4.457,73 punti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.