Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Andamento positivo anche nel pomeriggio per la Borsa svizzera. Alle 15:05 circa l'indice dei titoli guida SMI guadagnava l'1,71% a 8'596,38 punti, mentre quello allargato SPI l'1,60% a 8'470,41 punti.

Il mercato elvetico, grazie in particolare alla spinta delle grandi industrie farmaceutiche, ha raggiunto i livelli più alti dal 15 gennaio scorso. Secondo gli analisti, l'ottimismo è dato dal fatto che il franco si sta leggermente indebolendo rispetto all'euro.

Il buon andamento è continuato nonostante dati congiunturali deludenti provenienti dagli Stati Uniti: il settore privato ha creato in gennaio 213'000 posti di lavoro, contro previsioni che parlavano di 223'000 impieghi. Queste cifre sono compensate dall'ottimismo sulla Grecia, che sembra essere vicina a una soluzione per quel che riguarda la crisi del debito.

Attualmente il titolo più in forma risulta Syngenta - che ha annunciato per il 2014 un utile di 1,61 miliardi di dollari (1,49 miliardi di franchi), in calo del 2% rispetto all'esercizio precedente - con un +3,53%. Fra i farmaceutici Roche sale del 2,75% e Novartis del 2,23%. Molto bene anche Swatch (+3,50%), Actelion (+2,37%) e Givaudan (+2,49%). Unico titolo in controtendenza è Transocean, in calo dello 0,24%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS