Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prosegue senza scossoni l'andamento della Borsa svizzera, con i listini che evolvono attorno alla parità. Verso le 11.20, l'indice SMI dei titoli guida guadagnava lo 0,03% a 8009,44 punti. L'indice allargato SPI era invariato a 7587,53 punti.

In flessione i bancari, con UBS in calo dell'1%, Credit Suisse dello 0,52% Julius Baer dello 0,74%. Tra gli assicurativi, Zurich cedeva lo 0,66%, mentre Swiss Re avanzava dello 0,27%.

I titoli difensivi sostengono i listini. Roche cresceva dello 0,54%, Novartis dello 0,29% e Nestlé dello 0,32%.

Sul mercato allargato, il titolo Alpiq saliva dello 0,61%. Il gruppo, uno dei principali fornitori di elettricità in Svizzera, ha chiuso il primo semestre con un utile consolidato di 115 milioni di franchi, a fronte di una perdita netta di 34 milioni subita l'anno prima. Dal canto suo, il risultato operativo (EBIT) è salito da 151 a 257 milioni di franchi.

In progressione anche Publigroupe (+0,45%). Il gruppo losannese ha annunciato oggi che sopprimerà 245 posti di lavoro entro il primo trimestre 2014 nella sua divisione principale "Media Sales", incaricata della commercializzazione degli annunci nei media. Cento impieghi saranno cancellati in Svizzera e 40 in Europa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS