Tutte le notizie in breve

Mattinata debole per la Borsa svizzera sulla scia dei timori per i rischi geopolitici. Alle 11.30 l'SMI cede lo 0,06% a 8'611.84 punti, l'SPI lo 0,04% a 9'675.85 punti.

Tra le blue chip in evidenza Givaudan, che cresce del 3,02% dopo la presentazione del fatturato nel primo trimestre. In forte aumento Swatch (+2,39%) e Richemont (+1,20%) dopo che il gruppo del lusso francese LVMH ha accresciuto più delle attese le vendite nel primo trimestre.

Contrastati i ciclici, con ABB in calo dell'1,03% e Geberit dello 0,26% mentre Adecco sale dello 0,99% e LafargeHolcim dello 0,17%. Male i bancari, con Credit Suisse in flessione dell'1,02%, UBS dello 0,76% e Julius Bär dello 0,34%. Tra i pesi massimi difensivi Nestlé scende dello 0,20% e Roche dello 0,04% mentre Novartis avanza dello 0,13%.

Nel mercato allargato da segnalare le progressioni di Orascom Development Holding (+2,80%), sebbene abbia accresciuto le perdite nel 2016, e Valartis (+1,97%), che le ha invece ridotte.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve