Navigation

Borsa svizzera recupera nel pomeriggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 marzo 2012 - 15:52
(Keystone-ATS)

Borsa svizzera in positivo nel pomeriggio dopo il via libera dei ministri dell'Eurozona all'anticipo del versamento delle quote nel fondo salva-Stati permanente Esm per accelerare il processo che lo porterà a 800 miliardi di euro. Verso le 15:30 l'indice dei valori guida SMI guadagnava lo 0,53% a 6209,03 punti e quello allargato SPI lo 0,54% 5691,49 punti.

Nel pomeriggio sono giunti i dati sulla spesa personale negli Usa a febbraio. Questa ha registrato un incremento su base mensile pari allo 0,8%, una crescita che è la maggiore dallo scorso luglio e risulta superiore al +0,6% previsto dagli analisti.

Nel listino principale quattro i titoli in negativo: Novartis cede lo 0,02%, Actelion lo 0,36%, Swatch Group lo 0,43% e Swiss Re l'1,40%.

Julius Bär (+2,89%) e Transocean (+2,51%) segnano i migliori guadagni seguiti dai titoli ciclici: ABB sale dell'1,71%, Adecco avanza dell'1,66% e Holcim progredisce 1,48%. Bene UBS e Credit Suisse che salgono rispettivamente dello 0,72% e del1'1,29%. A differenza di Swiss Re, in crescita Zurich (+0,80%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?