La Borsa svizzera rimane debole con l'indice SMI dei titoli guida che poco le 15.00 segna 7'839.48 punti, in calo dello 0,34%, mentre l'indice complessivo SPI scende dello 0,37% a 7'439.44 punti.

I mercati guardano oggi al Beige Book della Fed, il rapporto sullo stato di salute dell'economia Usa, mentre domani gli occhi saranno rivolti rivolti alla Bce. Vi è inoltre incertezza per la crisi siriana.

Tra le blue chip l'andamento è contrastato: salgono titoli quali Actelion (+1,18%) e Givaudan (+0,39%) , mentre oscillano sulla soglia della parità Holcim (+0,08%) e Swisscom (+0,02%). Tra i bancari UBS cede lo 0,49%. Credit Suisse rimane invariata, Julius Bär avanza dello 0,56%.

Nestlé, tra i pesi massimi difensivi, cede lo 0,49% e Novartis arretra dello 0,21%. Positiva Roche (+0,17%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.