Navigation

Borsa svizzera saldamente al rialzo, SMI sfiora quota 9000 punti

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 novembre 2014 - 15:41
(Keystone-ATS)

Si presenta saldamente al rialzo la borsa svizzera, con un indice dei valori guida SMI che sfiora i 9000 punti: alle 15.25 segnava 8969,99 punti (+0,48% rispetto a ieri), dopo aver toccato in giornata con 8988,08 punti il suo massimo dell'anno. Il listino globale SPI era in progressione dello 0,49% a 8819,21 punti.

Tutte le piazze europee hanno accolto con soddisfazione l'inatteso balzo della fiducia degli investitori in Germania, il primo aumento registrato quest'anno. Anche il dato sui prezzi alla produzione negli Usa è risultato migliore delle attese.

Sullo sfondo rimangono inoltre intatte le prospettive di un prosieguo della politica monetaria espansiva praticata dalle banche centrali. Ieri il presidente della Bce Mario Draghi non ha escluso l'acquisto di titoli di stato, mentre negli Usa le statistiche congiunturali alimentano le speranze di un rialzo dei tassi più in là nel tempo.

In Svizzera l'SMI si sta avvicinando ai 9000 punti, una soglia a cui gli specialisti attribuiscono un'importanza più psicologica che tecnica. Era comunque dall'ottobre 2007 che la borsa non si muoveva a livelli così alti.

Per quanto riguarda i singoli titoli gli occhi rimangono puntati su Holcim (+0,44%), che tiene la sua giornata degli investitori. Il gigante del cemento ha promesso di aumentare la redditività e ha fatto sapere che la fusione con Lafarge procede secondo i piani. Bene orientati sono anche altri valori particolarmente sensibili alla congiuntura come ABB (+0,74%), Adecco (+1,18%) e Geberit (+1,05%).

La migliore performance viene mostrata da Transocean (+2,13%): nel settore dei servizi petroliferi è in corso un consolidamento e c'è chi quindi vede acquisizioni nel futuro della società. Va notato comunque che dall'inizio dell'anno il titolo ha perso oltre il 40%.

Meno dinamici appaiono i bancari UBS (+0,12%), Credit Suisse (+0,08%) e Julius Bär (+0,83%), come pure gli assicurativi Swiss Re (+0,74%) e Zurich (+0,10%). Poco effervescenti sono anche - nel segmento del lusso - Swatch (+0,15%) e Richemont (+0,36%).

Un contributo al listino viene prestato da Novartis (+0,49%), che approfitta di studi clinici sorprendentemente positivi in relazione al farmaco sperimentale per il cuore LCZ696: gli analisti calcolano che il preparato potrebbe generare un fatturato annuo di oltre nove miliardi di dollari. Sostanzialmente in linea sono gli altri due pesi massimi difensivi, Nestlé (+0,28%) e Roche (+0,67%).

Nel mercato allargato Züblin (invariata) ha comunicato i risultati semestrali, Evolva (+3,12%) ha reso nota un'acquisizione negli Usa, Schindler (+0,44%) ha annunciato un'importante commessa in Vietnam e Lonza (invariata) ha venduto una filiale negli Stati Uniti.

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?

Non è stato possibile registrare l'abbonamento. Si prega di riprovare.
Hai quasi finito… Dobbiamo verificare il tuo indirizzo e-mail. Per completare la sottoscrizione, apri il link indicato nell'e-mail che ti è appena stata inviata.

Scoprite ogni settimana i nostri servizi più interessanti.

Iscrivitevi ora per ricevere gratuitamente i nostri migliori articoli nella vostra casella di posta elettronica.

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.