Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prosegue negativa la seduta della Borsa svizzera, dove alle 11.20 l'indice dei valori guida SMI cede lo 0,51% a 8'588.16 punti e quello allargato SPI lo 0,39% a 8'472.36 punti. Sul listino principale pesa UBS (-3,73%).

Il numero uno bancario elvetico ha realizzato un utile netto di 3,571 miliardi di franchi, in crescita del 13% rispetto all'esercizio precedente grazie a crediti d'imposta per 1,158 miliardi legati alle perdite registrate in esercizi passati. Il gruppo intende proporre un dividendo di 0,50 franchi per azione, il doppio rispetto al 2013. Analisti e azionisti si sono però mostrati delusi delle cifre presentate. In calo anche Julius Bär (-0,30%) mentre Credit Suisse è invariata. Tra gli assicurativi Zurich scende dello 0,29% e Swiss Re dello 0,06%.

Flessione pure per i due colossi farmaceutici: Novartis cede l'1%, Roche - la quale ha annunciato il rilevamento della tedesca Signature Diagnostics - lo 0,65%. Il terzo peso massimo difensivo, Nestlé, si muove appena sotto la parità (-0,07%).

Contrastati i ciclici, con ABB in rialzo dello 0,73% e Geberit dello 0,06% mentre Adecco cede lo 0,07% e Holcim lo 0,59%. Senza chiara direzione pure il lusso (Swatch -0,10%, Richemont +0,06%). Performance solida invece per Actelion (+0,90%).

Nel listino allargato da segnalare che l'agenzia di viaggi online con sede a Chiasso Bravofly Rumbo è in crescita dell'1,77% dopo il rilevamento di Map2app.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS