Navigation

Borsa svizzera sempre in negativo, vendite su bancari

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 maggio 2011 - 11:41
(Keystone-ATS)

Giornata senza grossi stimoli oggi alla borsa svizzera, dove regna insicurezza in seguito all'arresto negli Usa del direttore del FMi Dominique Strauss-kahn alla vigilia di un'importante riunione per decidere sui futuri prestiti alla Grecia. Verso le 11.30, l'indice dei titoli guida SMI perdeva lo 0,66% a 6520,09 punti. Sul mercato allargato, l'SPI era in flessione dello 0,67% a 6005,18 punti.

Sotto pressione i titoli finanziari. UBS è in calo dell'1,89%, Credit Suisse del 2,19% e Julius Baer dell'1,87%. Male anche gli assicurativi con ZFS in flessione dell'1,52% e Swiss Re dell'1,25%.

In perdita anche ABB (-1,12%), Adecco (-1,53%) e Holcim (-0,73%). Tra i pesi massimi, solo Roche è sopra la linea (+0,07%), mentre Novartis cede lo 0,18% e Nestlé lo 0,27%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?