La borsa svizzera è in territorio positivo a fine mattina: alle 11.36 l'indice dei valori guida SMI segnava 8916,61 punti, in progressione dello 0,21% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,20% a 10'436,51 punti.

L'ottimismo del consigliere economico della Casa Bianca Larry Kudlow, che ieri ha indicato "buone possibilità che al G20 si raggiunga un accordo tra Stati Uniti e Cina" ha avuto un effetto positivo sui mercati finanziari. Per gli analisti di Miarabaud Securities in realtà il governo degli Usa dà segnali contrastanti.

In testa alle contrattazioni prima dell'apertura della borsa, LafargeHolcim (-1,07%) a fine mattina fa segnare il secondo peggior andamento. A velocità alterne Nestlé (-0,26%), Roche (+0,96%) e Novartis (-0,05%).

Credit Suisse (-0,13%) sta concretizzando i piani per il post-Brexit in Europa. In negativo anche UBS (-1,17%), fanalino di coda, e Julius Bär (-0,92%). Il titolo più ricercato è Swatch (+1,09%). In positivo anche l'altra azione nel lusso, Richemont, che fa segnare un +0,55%.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.