Navigation

Borsa svizzera sempre negativa

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 maggio 2012 - 11:45
(Keystone-ATS)

La borsa svizzera rimane in territorio negativo a fine mattinata: l'indice SMI dei titoli guida, poco dopo le 11.30, segna una flessione dello 0,90% a 5'819.83 punti, mentre l'indice complessivo SPI cede lo 0,91% a quota 5'438.99.

Sui mercati continuano a pesare le incertezze politiche in Grecia, l'eventuale uscita del paese della zona euro, il declassamento da parte delle agenzie di rating delle banche spagnole, così come i deludenti dati macro americani di ieri e i segnali di rallentamento della crescita economica in Cina.

Perdono terreno UBS (-0,73%), Credit Suisse (-0,42%) e soprattutto Julius Bär (-1,77%), così come tra gli assicurativi Zurich Financial (-1,03%) e Swiss Re (-1,61%). Negativi i titoli delle aziende farmaceutiche Novartis e Roche: la prima perde lo 0,22%, la seconda l'1,04%.

In controtendenza sul listino principale solo il gigante dell'alimentare Nestlé, che guadagna lo 0,18%. Maglia nera è Syngenta, che scende del 3,92%, seguita da Adecco (-3,63%).

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?