Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Prosegue sempre in negativo l'andamento della borsa svizzera, appesantita dal tonfo delle borse asiatiche e dalla decisione dell'Australia di introdurre tasse salate sulle imprese minerarie. Verso le 11.45, l'indice principale SMI perdeva lo 0,56% a 6579,65 punti. Sul listino allargato, l'SPI arretrava dello 0,63% a 5810,58 punti.
Deboli i titoli bancari, con UBS che scende dello 0,65% e Julius Baer dello 0,24%. Il Credit Suisse è poco mosso (-0,08%). Tra gli assicurativi, ZFS è in flessione dello 0,71% e Swiss Re dello 0,15%. In controtendenza Swiss Life che avanza dello 0,38%.
In calo anche i pesi massimi. Novartis arretra dello 0,64%, Roche dell'1,59% e Nestlé dello 0,47%.
Tra i pochi titoli in crescita si segnalano Holcim (+0,25%) e ABB (+0,14%). In zona guadagni anche Swatch (+1,42%).

SDA-ATS