Più s'avvicina l'ora della comunicazione della Federal Reserve sui tassi d'interesse - prevista per le 20.00 - e più si indeboliscono i listini della Borsa svizzera. Alle 15.15 l'SMI cede lo 0,63% a 8'815.42 punti, l'SPI lo 0,52% a 8'983.96 punti.

Gli investitori sono impazienti di sapere se la banca centrale americana aumenterà il suo tasso direttore per la prima volta dalla crisi finanziaria. Intanto i dati macroeconomici giunti da oltreoceano non hanno suscitato alcuna reazione del mercato. Nemmeno il fatto che stamane la Banca nazionale svizzera abbia lasciato invariati i tassi d'interesse, mossa d'altronde attesa.

Tra le blue chip quotate a Zurigo sempre sotto pressione i ciclici ABB (-1,26%), Adecco (-1,19%) e Geberit (-0,90%), mentre limita le perdite LafargeHolcim (-0,34%).

Tra i pesi massimi difensivi Nestlé (+0,41%) sostiene il listino, mentre lo trainano al ribasso Novartis (-0,84%) e Roche (-1,30%). Perdono oltre un punto percentuale anche Syngenta (-1,77%), Swisscom (-1,76%), UBS (-1,70%), Swiss Re (-1,40%) e SGS (-1,26%).

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.