Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Continuano a muoversi in territorio positivo gli indici della Borsa svizzera: alle 16.00 l'SMI saliva dello 1,55% a 9'004.56 punti, l'SPI dell'1,37% a 9'136.59 punti.

I mercati credono sempre all'ipotesi che possa essere scongiurato il default della Grecia, dopo che il premier Alexis Tsipras ha presentato un pacchetto di riforme, nonostante oggi all'Eurogruppo non si sia ancora trovato un accordo. Un nuovo incontro tra creditori e governo greco è previsto durante la settimana.

Tra le blue chip sono in forte rialzo i pesi massimi difensivi, con Novartis che segna un +1,90%, Roche un +1,63% e Nestlé un +1,38%. Bene anche i bancari: Credit Suisse guadagna l'1,98%, UBS lo 1,47% e Julius Bär l'1,00%.

L'unico titolo in flessione è Transocean (-0,26%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS