Navigation

Borsa svizzera sempre positiva

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 gennaio 2020 - 11:44
(Keystone-ATS)

Mattinata sopra la parità per la Borsa svizzera, grazie anche allo stemperarsi delle tensioni tra l'Iran e gli Stati Uniti.

Poco dopo le 11.30, l'indice SMI delle blue chip guadagnava lo 0,27% a 10'681.29 punti. L'indice allargato SPI saliva dello 0,23% a 12'908.58 punti.

Titolo sotto osservazione oggi è Sika, che cede l'1,98%. Nonostante un fatturato in progressione del 14,4% su base annua a 8,11 miliardi di franchi grazie soprattutto alle acquisizioni, gli operatori sono rimasti delusi dalla crescita organica, attestatasi solo al 3,3%.

Tra gli altri titoli del listino principale, Ubs è invariata mentre Credit suisse saliva dello 0,26%. Positivi gli assicurativi, con Zurich in crescita dello 0,12%, Swiss Re dello dello 0,18% e Swiss Life dello 0,39%.

Tra i pesi massimi, Roche guadagnava lo 0,65% e Novartis lo 0,99%, mentre Nestlé segnava un calo dello 0,37%. Tra i ciclici, LafargeHolcim saliva dello 0,23%, Adecco dello 0,13%, mentre ABB registrava una flessione dello 0,08%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.