Navigation

Borsa svizzera si mantiene in positivo

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 aprile 2012 - 11:40
(Keystone-ATS)

Mattinata in territorio positivo per la borsa svizzera, in un mercato contraddistinto da nervosismo a causa della crisi debitoria, in particolare per quanto riguarda la tenuta dei conti spagnoli. Verso le 11.20, l'indice SMI dei titoli guida segnava un +0,32% a 6091,58 punti. Sul mercato allargato, l'SPI guadagnava lo 0,19% a 5606,01 punti.

Nel pomeriggio, dati macro americani - vendite al dettaglio e indice manifatturiero di New York - potrebbero vivacizzare gli scambi. Stamane, intanto, i listini alla borsa svizzera sono stati sostenuti dai pesi massimi Roche, che saliva dell'1,34%, e Novartis (+0,60%). Nestlé cedeva invece lo 0,09%.

In perdita i bancari, con UBS in discesa dell'1,48%, Credit Suisse dello 0,97% e Julius Baer dello 0,31%. Sotto pressione anche gli assicurativi: ZFS è poco sopra la linea (+0,05%), mentre Swiss Re cedeva lo 0,35%.

Contrastati i titoli ciclici. Mentre ABB saliva dell'1,01%, Adecco cedeva lo 0,23% e Holcim lo 0,09%. Bene invece Transocean (+2,34%), e i titoli del lusso come Swatch - +0,83% - e Richemont (+0,90%).

SGS (Société Générale de Surveillance), cedeva lo 0,12%: il gruppo ginevrino attivo a livello mondiale nel settore della certificazione e dell'ispezione ha comunicato di aver rilevato Environ Cientifica Ltda, società brasiliana fondata nel 1991, che ha un centinaio di dipendenti e nel 2011 ha conseguito un fatturato di 7 milioni di franchi.

Sul mercato allargato, Kühne + Nagel scendeva di oltre il 6%. Il gruppo attivo a livello mondiale nei settori dei trasporti e della logistica ha realizzato un utile netto di 67 milioni di franchi, il 56% in meno dello stesso periodo del 2011. Il fatturato è rimasto stabile a 4,83 miliardi (+0,3%, pari a +5,4% in valute locali). La flessione dell'utile è in larga parte da attribuire a una multa di 65 milioni di franchi inflitta dall'UE per infrazione della normativa sui cartelli. I mercati hanno reagito con delusione ai dati dell'azienda.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?