Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Partita al piccolo trotto, la Borsa svizzera ha preso slancio nel pomeriggio, trascinata dai buoni dati congiunturali degli Stati Uniti e dalla speranza di un ulteriore allentamento della politica monetaria da parte della Bce. Al termine delle contrattazioni, l'indice SMI delle blue chip si è fermato a 8673,29 punti, in crescita dello 0,72%. L'indice completo SPI ha guadagnato lo 0,65% a 8582,04 punti.

A spingere gli investitori sui mercati è stato il dato, migliore delle attese degli analisti, sulla fiducia dei consumatori americani, salito in agosto a 92,4 da 90,3 di luglio. A ciò si è aggiunto l'incremento del 22,6% per i beni durevoli, trascinati dal boom della domanda di aerei.

Sul mercato principale, UBS è cresciuta dell'1,04% a 16,49 franchi, Julius Baer dello 0,29% a 41.01 franchi e Credit Suisse dell'1,61% a 26,47 franchi. Tra gli assicurativi, Zurich ha segnato una progressione dello 0,51% a 275,50 franchi e Swiss Re dello 0,88% a 74,90 franchi.

Tra i pesi massimi, Novartis ha messo a segno un +0,61% a 82,20 franchi, Nestlé un +0,64% a 70.80 franchi e Roche un + 0,64% a 269,40 franchi.

Nel mercato allargato, Repower ha guadagnato il 2,70% a 95 franchi. A fine giugno, l'utile semestrale della società di Poschiavo si è attestato a 4 milioni di franchi, in flessione di ben l'86% rispetto all'anno prima. Il risultato operativo Ebit ha toccato i 32 milioni (-26%).

Il titolo di Orascom è stato premiato con un +2,32% a 19,85 franchi. Dopo i primi sei mesi dell'esercizio in corso, il gruppo alberghiero e immobiliare del miliardario egiziano Samih Sawiris, impegnato nella realizzazione di un progetto faraonico ad Andermatt, ha registrato un utile netto di 31,5 milioni di franchi, a fronte della perdita di 48 milioni dell'anno precedente.

Straumann ha perso invece l'1,29% nonostante i buoni semestrali. Il produttore basilese di impianti dentali ha infatti registrato una netta progressione dell'utile netto nel primo semestre dell'anno: il rialzo, rispetto allo stesso periodo del 2013, è stato del 28% a 68,7 milioni di franchi. Il risultato operativo Ebit è dal canto suo salito del 32% a 75 milioni, per un corrispondente margine del 20,9%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS