Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Giornata positiva alla borsa svizzera, trascinata dai titoli difensivi e da ABB. In chiusura l'indice SMI delle blue chip ha guadagnato lo 0,94% per attestarsi a 8594,21 punti. Sul mercato allargato, l'SPI è avanzato dello 0,90% a 8501,68 punti.

Osservato speciale oggi il Credit Suisse, che ha pubblicato i trimestrali, chiusi con un passivo di 700 milioni di franchi dovuto alla multa miliardaria inflitta dalle autorità americane all'istituto per aver aiutato contribuenti statunitensi ad eludere il fisco. Nonostante il rosso, il titolo della banca non ha subito un tracollo (-0,96% a 25,84 franchi), anche perché il deficit era largamente atteso.

Gli analisti si sono detti contenti per l'andamento della banca d'investimento, e un po' meno soddisfatti con la gestione patrimoniale. Giudicato positivamente anche l'afflusso di nuovi capitali. Tra i concorrenti, UBS ha guadagnato lo 0,43% a 16,47 franchi e Julius Baer il 2,86% a 40,73 franchi.

Tra i titoli del listino principale in evidenza si segnala Actelion, in progressione del 2,55% a 112,40 franchi. Nel primo semestre, l'azienda renana ha accresciuto le vendite del 12% a 993 milioni di franchi. L'utile netto è più che raddoppiato, passando da 199 a 420 milioni. Tra i titoli difensivi attivi nel settore Pharma, Roche è cresciuta dello 1,03% a 266 franchi e Novartis dello 1,13% a 80,55 franchi.

Swatch ha terminato in flessione 2,90% a 498,60 franchi. Nel primo semestre, il gigante orologiero ha realizzato un utile netto di 680 milioni di franchi, in flessione dell'11,5% rispetto allo stesso periodo del 2013, mentre il risultato operativo si è contratto dell'8,8% a 830 milioni.

Hanno avuto un impatto negativo i cambi, gli elevati costi di marketing per i giochi olimpici di Soci e l'incendio della fabbrica Eta a Grenchen (SO). Il fatturato è per contro aumentato, con una progressione del 4,0% a 4,347 miliardi di franchi.

Sempre tra le blue chip, Zurich è avanzata dello 0,59% a 272,80 franchi e Swiss Re dell'1,22% a 78,55 franchi. Tra i titoli più sensibili all'andamento congiunturale, ABB ha guadagnato il 3,44% a 21,05 franchi (alla vigilia della presentazione dei trimestrali), Holcim il 2,31% a 77,45 franchi e Adecco l'1,98% a 69,65 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS