Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ancora una giornata positiva per la borsa svizzera, trascinata dagli acquisti sui titoli difensivi. In chiusura, l'indice SMI dei titoli guida ha chiuso in progressione dell'1,64% a 8883,01 punti.

L'indice completo SPI ha guadagnato l'1,56% a 9153,55 punti.

I volumi sono rimasti in ogni caso contenuti. Molti investitori hanno preferito infatti disertare i mercati nell'attesa dell'anno nuovo.

In mancanza di dati sulle aziende, gli investitori hanno scelto ancora di puntare sui titoli maggiormente resistenti alle bizze del mercato. Roche ha quindi incassato un +1,61% a 278,50 franchi. La concorrente Novartis è progredita dell'1,98% a 87,50 franchi e il gigante alimentare Nestlé del 2,11% a 75,15 franchi.

Anche i bancari sono risultati in crescita, con UBS che è avanzata dell'1,60% a 19,72 franchi, Credit Suisse dello 0,97% a 21,89 franchi e Julius Baer dello 0,86% a 46,77 franchi. Tra gli assicurativi, Zurich è cresciuta dell'1,88% a 259,80 franchi e Swiss Re dell'1,27% a 99,70 franchi.

In ripresa anche Transocean (+0,56% a 12,53 franchi), dopo le perdite di ieri. Bene anche i titoli ciclici, con ABB in progressione dell'1,12% a 18,11 franchi e Adecco dello 0,87% a 69,45 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS