Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Chiusura negativa oggi per la borsa svizzera: dopo un avvio in flessione ed essere risalita in territorio positivo poco dopo mezzogiorno, è tornata a muoversi al di sotto della linea di demarcazione in seguito alla pubblicazione dei dati macroeconomici americani sulle vendite di case nuove. In chiusura, l'indice delle blue chip ha perso lo 0,17% a 6473,03 punti, mentre sul mercato allargato, l'SPI è sceso dello 0,19% a 5593,98 punti. Hanno limitato le perdite i pesi massimi Novartis e Nestlé.
Perdite oltre il 2% sono state accusate dai bancari. Ubs è scesa del 2,41% a 14,15 franchi, l'azione del Credit Suisse è calata del 2,14% a 46,65 punti, mentre Julius Baer ha lasciato sul terreno il 2,95% a 35,19 franchi.
La dichiarazione del Consiglio federale, secondo cui intende trovare una soluzione con gli Stati Uniti in merito all'accordo di assistenza amministrativa del 19 agosto 2009 su Ubs dopo la sentenza del Tribunale amministrativo federale (TAF), ha galvanizzato solo per un breve momento gli investitori, che sono ritornati a vendere dopo le notizie provenienti da oltre Oceano.
Le vendite di case nuove negli Usa sono calate del 7,6% a dicembre a un tasso annuo di 342.000 unità, ovvero ai minimi degli ultimi nove mesi. Per l'intero 2009 le vendite di case nuove sono scese del 23% attestandosi al livello più basso dal 1963. A pesare sui bancari è stata anche l'insicurezza circa la futura regolamentazione degli istitui di credito e stime negative sui dividendi e l'andamento del corso azionario emesse da Morgan Stanley.
Andamento contrastato per gli assicurativi. ZFS ha perso lo 0,22% a 228,3 franchi, mentre Swiss Life ha guadagnato lo 0,52% a 135,6 franchi. Swiss Re ha terminato in contrazione dello 0,09% a 46,81 franchi.
Tra i titoli ciclici, ABB è salita dello 0,87% a 19,62 franchi, mentre Holcim ha perso ben il 4,40% a 72,7 franchi. A pesare sul cementificio sono stati i risultati deludenti del concorrente messicano Cemex.
Tra i pesi massimi, Novartis è salita dello 0,44% a 57,1 franchi, sull'onda dei buoni risultati pubblicati ieri. Roche ha invece perso lo 0,44% a 182,9 franchi. Nestlé è avanzata dell'1,02% a 50,45 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS