La Borsa svizzera ha virato in negativo nel primo pomeriggio, con l'indice SMI dei titoli guida che verso le 15.30 segna un regresso dello 0,09% a 7'824.46 punti, mentre l'indice complessivo SPI cede lo 0,11% a quota 7'384.68.

Crescono Adecco (+0,73%), Geberit (+1,69%) e Credit Suisse (+1,07%), così come SGS (+0,52%) e Zurich Insurance (+0,20%). Tra i pesi massimi Nestlé perde lo 0,24% e Roche lo 0,33%, mentre Novartis rimane praticamente invariata (+0,07%). Debole anche UBS (-0,06%).

Fiacche pure le borse europee a metà seduta, con solo Londra (+0,45%) positiva. Deboli Milano (-0,21%), Parigi (-0,12%) e Francoforte (-0,28%). I listini europei scontano l'inatteso calo (-1,3%) degli ordini di fabbrica in Germania a maggio, previsti in rialzo dell'1,2%.

Oggi il dipartimento del lavoro USA ha comunicato che l'economia americana ha creato nel mese di giugno 195.000 posti, più dei 160 mila attesi dal mercato. Il tasso di disoccupazione è però rimasto fermo al 7,6%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.