Navigation

Borsa svizzera vira in negativo

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 ottobre 2019 - 11:40
(Keystone-ATS)

La borsa svizzera, dopo un avvio in positivo, è scesa sotto la linea di demarcazione. Attorno alle 11.35 l'indice SMI dei principali titoli segnava una flessione dello 0,13% a 9'978,18 punti, mentre l'indice complessivo SPI scendeva dello 0,18% a 12'060,75 punti.

I mercati europei sono poco mossi in attesa di capire le evoluzioni sulla Brexit, mentre sul fronte interno la pubblicazione di alcuni trimestrali di peso stanno influenzando l'andamento della borsa zurighese.

A trascinare il listino in basso sono soprattutto i pesi massimi difensivi Nestlé (-0,45%) e Roche (-0,62%). Mentre Novartis - che oggi ha confermato la sua crescita con la pubblicazione dei trimestrali - rimane invariata (+0,01%). In netta difficoltà anche LafargeHolcim (-0,98%), Swatch (-0,68%) e Sika (-0,63%).

Vola invece UBS (+1,49%,), che oggi ha pubblicato i suoi risultati trimestrali, seguita a distanza da Swisscom (+0,71%) e Geberit (+0,71%).

Sul mercato allargato, AMS avanza in territorio positivo (+0,87%), così come Logitech (+1,90%). Entrambe le aziende hanno pubblicato oggi risultati positivi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.