Navigation

Borsa svizzera volatile, in apertura +4%, poi - 3%

Per molti investitori la giornata rimane difficile. KEYSTONE/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 marzo 2020 - 12:05
(Keystone-ATS)

La borsa svizzera si presenta molto volatile oggi, sulla scia dell'incertezza che regna fra gli investitori.

L'indice dei valori guida in apertura è arrivato a guadagnare oltre il 4%, salendo a 8627 punti, ma nell'ora e mezzo seguente è crollato di circa 1000 punti, fino a raggiungere una performance negativa del -3%. A quel punto il mercato ha parzialmente recuperato: alle 11.30 la flessione era dell'1% a circa 8100 punti.

Considerate le restrizioni imposte da vari Stati per far fronte all'epidemia di coronavirus, una recessione mondiale appare ormai inevitabile. Gli operatori del ramo sperano ora in interventi d'aiuto: le parole ormai non bastano più, ha osservato un operatore.

Per quanto riguarda i singoli titoli il momento continua ad essere negativo per gli assicurativi Swiss Re (-6%) e Swiss Life (-4%). Fra i bancari UBS (-0,5%) si difende meglio di Credit Suisse (-3%). Cerca di trainare il listino Nestlé (+0,4%), mentre si defilano gli altri due pesi massimi difensivi, Roche (-0,6%) e Novartis (-2%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.