Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - L'Unione svizzera degli studenti di scuole universitarie (USU) ha lanciato un'iniziativa popolare per armonizzare in tutta la Svizzera le condizioni di concessione delle borse di studio. 100'000 firme dovranno essere raccolte entro il 20 gennaio prossimo.
Secondo l'USU bisogna garantire l'accesso agli studi per tutti e la concessione e l'ammontare delle borse di studio non deve variare da cantone a cantone. L'ottenimento di un diploma di formazione terziaria è ancora oggi determinato dalle condizioni finanziarie della famiglia e il sistema di Bologna ha peggiorato la situazione, precisa l'USU in un comunicato odierno.
Esistono inoltre notevoli differenze cantonali per la concessione, la durata, l'ammontare e le modalità dei sussidi per gli studenti. Il lancio di un'iniziativa popolare è l'unica maniera per riuscire a migliorare la situazione, afferma l'associazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS