Navigation

Borse europee chiudono incerte

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 agosto 2011 - 19:27
(Keystone-ATS)

Seduta contrastata per le principali piazze europee in scia al crollo della fiducia dei consumatori negli Usa ai minimi dall'aprile 2009. Boom invece per Londra dopo la chiusura di ieri per la "bank holiday".

A trattenere i listini il crollo della fiducia dei consumatori negli Usa, mentre a frenare Milano è stato, soprattutto, l'esito dell'asta di Btp a 3 e 10 anni da parte del Tesoro e la nuova impennata del differenziale con i Bund tedeschi, salito a 300 punti.

L'indice d'area Stxe 600, che fotografa l'andamento dei principali titoli quotati sui listini del Vecchio continente, ha comunque chiuso sopra il punto percentuale con la volata delle materie prime (sottoindice dj stoxx +4,04%) e l'evidenza di Lonmin (+8,5%), Vedanta (+7,3%), Antofagasta (+6,1%).

Segno positivo anche per i bancari (+1,69%) che hanno spinto la "City" con gli acquisti su Rbs (+8%), Lloyd's (+7,7%), Barclays (+6,7%). Crollo, invece, nel credito per l'ellenica Efg (-13,8%) con Atene che, dopo il exploit della vigilia, ha lasciato sul terreno il 4,8%.

La giornata dei mercati è stata poi caratterizzata dall'euro che ha ripiegato sotto quota 1,45 dollari. Debolezza che si è manifestata anche nei confronti dello yen. A pesare sulla moneta unica la crisi dei debiti sovrani che sta frenando la ripresa in Eurolandia, e che spingerà probabilmente, secondo gli analisti, la Bce a tenere fermi i tassi d'interesse.

Euro che comunque rimane un punto fermo per la cancelliera tedesca Angela Merkel: "è necessario rafforzare l'Europa e per questo è importante unirci nel progetto dell'euro e mostrare la nostra forza comune", ha spiegato parlando a Lubiana. Intanto domani la Banca Centrale europea drenerà dai mercati dell'eurozona 115,5 miliardi di euro di liquidità per sterilizzare gli acquisti di titoli di Stato fin qui realizzati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?