La Banca mondiale ha approvato, con procedura d'urgenza e a condizioni particolarmente favorevoli, un finanziamento di 100 milioni di dollari alla Bosnia per risanare le conseguenze delle devastanti alluvioni che in maggio scorso hanno colpito la Bosnia e anche la Serbia e la Croazia. Visti i danni causati dalle inondazioni e dalle conseguenti frane e smottamenti di terreno, il progetto è pensato in modo da sostenere le attività delle autorità locali per riportare i servizi pubblici al livello di prima delle alluvioni e la ripresa economica in particolare nell'agricoltura.

I danni complessivi provocati in Bosnia sono stimati ad almeno 2 miliardi di euro. Per la ricostruzione in Bosnia e in Serbia, il 16 luglio si terrà a Bruxelles una conferenza internazionale di donatori.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.