Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SARAJEVO - A pochi giorni dalle commemorazioni ufficiali per il 15.mo anniversario del massacro di Srebrenica, non lontano dalla cittadina bosniaca sono cominciati oggi i lavori di scavo in quella che potrebbe rivelarsi una nuova grande fossa comune.
Come hanno riferito i media a Sarajevo, si tratta di un sito nella localita' di Zalazje, dove potrebbe trovarsi una delle piu' grandi fosse comuni con i resti delle vittime dell'eccidio di Srebrenica. Probabilmente le vittime erano state inizialmente sepolte in un altro luogo, per essere poi riesumate e trasportate in un altro luogo, con l'obiettivo di dissimulare la portata del massacro.
A Srebrenica nel luglio 1995, pochi mesi prima della fine della guerra di Bosnia (1992-1995), 8.000 musulmani furono uccisi nel giro di pochi giorni dalle forze serbo-bosniache al comando di Ratko Mladic e Radovan Karadzic. A tutt'oggi sono state identificate oltre 6.800 vittime di quel massacro, definito genocidio dalla giustizia internazionale.

SDA-ATS