Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prima udienza davanti a un giudice oggi a Boston per Dzhokhar Tsarnaev, accusato della strage alla maratona dello scorso 15 aprile. Il 19enne di origini cecene dovrà rispondere dell'omicidio di tre persone e del ferimento di altre 264, per aver piazzato due bombe artigianali all'arrivo della corsa, dove erano presenti migliaia di spettatori.

Dell'attentato è ritenuto responsabile anche il fratello maggiore di Dzhokhar, il 26enne Tamerlan, rimasto ucciso durante uno scontro a fuoco con la polizia il 19 aprile. I due ragazzi, naturalizzati americani, avevano abbracciato la causa jihadista

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS