Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Brasile: alluvioni e frane, quasi 400 morti

RIO DE JANEIRO - Continua a piovere nel centro-sud del Brasile, gli smottamenti di terreno si moltiplicano e le inondazioni aumentano, mentre il conteggio delle vittime è arrivato quasi a 400 e gli sfollati si contano ormai a migliaia.
A Teresopolis le vittime confermate sono 163, a Petropolis 39, a Nova Friburgo 169: sono le località più colpite perché situate in zone impervie, dove gli smottamenti di terreno si trasformano in valanghe di fango, rocce e detriti che seppelliscono tutto a valle, e perché sono località di villeggiatura cresciute del 40% negli ultimi anni in modo selvaggio, senza un piano urbanistico e controlli adeguati.
Il governatore dello stato di Rio, Sergio Cabral, ha chiesto l'intervento delle Forze armate dopo aver sorvolato assieme alla nuova presidente brasiliana, Dilma Rousseff, la zone più colpite. La Rousseff ha percorso le vie allagate di Nova Friburgo e si è incontrato con i superstiti dell'inondazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.