Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'anaconda di oltre tre metri ha interrotto l'erogazione idrica di una cittadina nell'entroterra di San Paolo dopo essere rimasta intrappolata nella tubatura dell'acquedotto.

Il curioso episodio è avvenuto a Cordeiropolis, un comune di poco più di ventimila abitanti.

Senza riuscire a spiegarsi il perché dei rubinetti a secco, i residenti sono rimasti ancora più sorpresi dopo aver scoperto la causa: il grosso serpente, lungo 3,70 metri, era infatti rimasto incastrato nella conduttura di un vicino argine.

L'animale, ormai morto, è stato rimosso dai tecnici dell'operatore idrico locale e, dopo alcune ore, il rifornimento di acqua è ripartito regolarmente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS