Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il pubblico ministero del lavoro (Mpt) brasiliano ha presentato un'azione civile pubblica a San Paolo contro l'Eternit chiedendo un miliardo di reais (circa 395 milioni di franchi) di risarcimento per danno morale collettivo. Lo ha reso noto il quotidiano carioca 'O Globo', precisando che si tratta della maggiore somma di denaro mai richiesta da un pm del lavoro, in Brasile, per questo tipo di danno.

I procuratori accusano l'impresa multinazionale di essere responsabile di aver contaminato centinaia di dipendenti dello stabilimento di Osasco (comune nella regione metropolitana di San Paolo). Secondo l'accusa, gli operai sono stati esposti all'amianto e non hanno ricevuto adeguata assistenza medica.

La fabbrica di Osasco ha funzionato per 50 anni e ha chiuso le attività nel 1993.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS