Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Agenti di polizia a Brasilia

KEYSTONE/EPA EFE/JOEDSON ALVES

(sda-ats)

Indignazione tra le forze dell'ordine brasiliane per la decisione adottata dalla Corte suprema di proibire loro il ricorso al diritto di sciopero.

Il sindacato legato alla polizia civile ha già annunciato una manifestazione di protesta per il prossimo 18 marzo a Brasilia.

Secondo la Confederazione brasiliana dei lavoratori poliziotti civili (Cobrapol), la sentenza della Corte è una forma di "rappresaglia" nei confronti della categoria.

"Stanno soffocando i lavoratori. Se il poliziotto fa sciopero, la logica è che ha bisogno del proprio stipendio, perché vive esclusivamente di questo", ha dichiarato il presidente di Cobrapol, Janio Bosco Gandra. Lo scorso febbraio una paralisi della polizia provocò oltre cento omicidi a Espirito Santo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS