Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un giudice brasiliano è stato sorpreso al volante di un'auto di lusso che egli stesso ha fatto confiscare ad Eike Batista, l'ex uomo più ricco del Brasile caduto in disgrazia dopo il crack di una sua società petrolifera. Il giudice Flavio Roberto de Souza è stato filmato mentre era al volante della Porsche Cayenne fatta confiscare a Batista, assieme ad altri beni come ville, appartamenti, opere d'arte, yacht e altre auto, per risarcire gli investitori della società dell'ex miliardario finita in bancarotta.

"È un fatto di una gravità inaudita. Un bene confiscato deve essere custodito dalla giustizia federale, non nel garage del giudice responsabile della decisione", ha denunciato Sergio Bermudes, legale di Batista. L'avvocato ha fatto pedinare e filmare il giudice mentre guida l'auto di lusso fino alla propria casa ed ha poi inviato il video ad alcuni giornali brasiliani. Batista, 58 anni, fino al 2013 uomo più ricco del Brasile e ottavo più facoltoso al mondo, ha bruciato in meno di due anni un patrimonio personale stimato in 30 miliardi di dollari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS