Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lotta senza quartiere in Brasile al virus Zika, che gli esperti ormai collegano al vertiginoso aumento dei casi sospetti di microcefalia nei neonati (oltre 3'500 dallo scorso ottobre).

Il governo della presidente Dilma Rousseff ha deciso di raddoppiare gli sforzi per la ricerca di un vaccino, mentre già da questo mese verranno distribuiti in tutto il Paese speciali kit per individuare subito i sintomi della malattia.

Per il ministro della Sanità, Marcelo Castro, quello dello zika è "il più serio problema di salute pubblica attualmente presente in Brasile". Di qui l'importanza di un vaccino, che però secondo gli specialisti non potrà essere pronto prima di 2-3 anni.

"Siamo in contatto anche con laboratori internazionali per cercare di svilupparlo in tempo record", ha spiegato il ministro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS