Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Centinaia di agenti della polizia militare brasiliana, con l'appoggio di elicotteri e veicoli blindati, hanno invaso oggi il Complexo de Alemao, la più grande favela di Rio de Janeiro, nella zona nord della città, dopo una serie di violenti scontri fra narcotrafficanti e forze della sicurezza nei quali un narco è morto e un agente è rimasto ferito.

L'invasione della favela, dove vivono circa 100 mila persone, è iniziata prima dell'alba, su ordine delle autorità locali, dopo una serie di attacchi armati contro la base della Polizia Pacificatrice (Pcc), apparentemente in rappresaglia dopo l'uccisione ieri di un narcotrafficante locale noto come "Bebezao", di 28 anni.

La situazione è molto tesa dentro alla baraccopoli, dove vige un coprifuoco virtuale, con le scuole pubbliche e molti commerci chiusi e il teleferico, che la collega con il resto della città - usato quotidianamente da circa 12 mila persone - chiuso per riparazioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS