Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Storica sentenza in Brasile che equipara una prostituta a una lavoratrice dipendente. Un tribunale di Campinas, nello stato di San Paolo, ha infatti condannato in primo grado il proprietario di uno strip bar a risarcire una donna che si prostituiva nel suo locale, rimasta tetraplegica in seguito a una caduta. È la prima sentenza in Brasile a riconoscere come lavoratrice dipendente una professionista del sesso.

La donna dovrà essere risarcita con 200 mila reais, circa 86 mila franchi). La sentenza emessa dal giudice Ana Claudia Torres Vianna, prevede anche il pagamento di ferie, tredicesima e del Trattamento di fine rapporto (Tfr) , oltre all'indennizzo per l'incidente di lavoro. Il proprietario del locale ha annunciato che non farà appello e risarcirà la donna.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS