Navigation

Brasile: sì a legge foreste, condono a responsabili disboscamento

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 aprile 2012 - 15:16
(Keystone-ATS)

La Camera dei deputati brasiliana ha approvato la notte scorsa il nuovo Codice forestale con alcune modifiche, rispetto al testo già passato al Senato, che favoriscono ulteriormente gli agricoltori, prevedendo tra l'altro il condono delle multe per i responsabili di disboscamenti illegali fino al 2008.

Con 274 voti a favore e 184 contro, la nuova versione del progetto, duramente contestato dagli ambientalisti, passa ora nelle mani della presidente della Repubblica, Dilma Rousseff, che potrà a sua volta trasformarlo ufficialmente in legge o respingerlo.

Tra i punti più polemici approvati alla Camera, la concessione del "credito agricolo" a chi ha deforestato, la maggiore vulnerabilità delle aree situate sulle sponde dei corsi d'acqua e il permesso di disboscamento nelle vette di colline e montagne, che finora rientravano tra le zone ambientali protette.

Per associazioni ecologiste come Greenpeace, se il nuovo Codice forestale non sarà respinto da Dilma significherà "l'inizio della fine delle foreste".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?