Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il maschilismo è ancora duro a morire in Brasile: secondo un sondaggio di Datafolha sollecitato dal Forum brasiliano di pubblica sicurezza (Fbsp), un brasiliano su tre (33,3% della popolazione) ritiene che, nei casi di stupro, la colpa principale è della donna.

La percentuale è ancora maggiore tra gli uomini: il 42% sostiene che le "donne di rispetto" non vengono violentate, opinione condivisa anche dal 32% delle persone di sesso femminile intervistate. Tra queste ultime, l'85% ha rivelato di aver paura di soffrire un abuso sessuale.

Per il 30% degli uomini, inoltre, la donna che usa vestiti provocanti "non può lamentarsi" se viene stuprata.

Il sondaggio è stato realizzato tra il 1 e il 5 agosto in 217 città brasiliane e hanno risposto alle domande 3'625 persone.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS