Tutte le notizie in breve

Agenti della polizia federale lasciano la residenza di Neves a Rio de Janeiro dopo averla perquisita.

Keystone/AP/SILVIA IZQUIERDO

(sda-ats)

Il Supremo Tribunale Federale (Stf) brasiliano ha sospeso oggi dal suo incarico parlamentare il senatore ed ex candidato presidenziale Aecio Neves e la Procura generale ha chiesto all'alta corte di ordinare il suo arresto, nel quadro di un'inchiesta su tangenti.

Neves è presidente del Partito socialdemocratico (Psdb), principale alleato del Partito movimento democratico brasiliano (Pmdb) al quale appartiene il presidente Michel Temer.

Il dirigente politico è stato registrato mentre accordava il pagamento di una tangente di poco meno di 700'000 dollari (grosso modo la medesima somma in franchi) con l'azienda Jbs, colosso latinoamericano dell'industria delle carni.

Mentre il Stf ordinava la sospensione di Neves dal suo incarico di senatore, la polizia federale metteva a segno una serie di perquisizioni nei suoi uffici e nelle sue residenze private, e la stampa informa che sua sorella e suo cugino sono già stati arrestati.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve