Navigation

Breivik: imputato, non sono un caso psichiatrico

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 aprile 2012 - 12:45
(Keystone-ATS)

"Non sono un caso psichiatrico. Sono sano di mente": lo stragista di Utoya Anders Breivik ha per la prima volta insistito chiedendo di essere riconosciuto penalmente responsabile per il suo gesto.

"Capisco che possa essere difficile per una nazione pacifica come la Norvegia assistere a una azione così fondamentalista ma è importante vedere la differenza tra l'estremismo politico e la follia in senso clinico", ha detto Breivik nel quinto giorno della sua deposizione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?