Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo diversi giorni di canicola, temporali, pioggia e grandine hanno turbato le temperature estive nella serata di ieri e durante la notte, provocando inondazioni e qualche danno. La Svizzera occidentale è stata la più colpita dal maltempo.

Anche in Ticino diverse strade sono state allagate, particolarmente colpita la zona di Lugano. Complessivamente alla polizia ticinese sono arrivate 600 chiamate d'emergenza, si apprende in un comunicato. Nel centro di Lugano e ad Agno l'acqua nelle strade ha raggiunto diversi centimetri.

Nella regione del Lago Lemano sono caduti da 90 a 120 litri d'acqua per metro quadrato, comunica oggi MeteoNews. Sulla città di Ginevra si è riversata anche la grandine.

Altre grandinate si sono registrate lungo le Prealpi e l'Altopiano. Nel territorio delle Prealpi sono caduti 60-80 litri di pioggia, nella parte occidentale del Giura e nell'adiacente Altopiano 70-120 litri. MeteoNews ha scritto in un comunicato che in meno di 24 ore sono cadute più piogge che in tutto luglio.

A Ginevra, dopo una notte calma, la centrale di Servizio d'incendio e di soccorso (SIS) ha ricevuto numerose chiamate a partire dalle 07:00, principalmente per delle piccole inondazioni del sottosuolo, cantine e garage. Sono stati effettuati una cinquantina di interventi, secondo il primo tenente Marc Feuardent.

Nel canton Berna sono arrivate circa 70 segnalazioni alla polizia a causa dei forti temporali, concernenti soprattutto, anche qui, cantine e garage allagati. A Oey-Diemtigen (BE) un albero è caduto su un'auto, ma il conducente è rimasto fortunatamente illeso.

Sul lago di Thun delle barche sono state strappate dagli ormeggi e quattro persone sono state portate in salvo dalla polizia lacuale. La strada principale tra Gunten (BE) e Merlingen (BE) è stata chiusa al traffico a causa di caduta massi.

In Vallese, delle cantine sono state inondate, principalmente nella regione tra Conthey e Saxon, rendendo necessari una decina di interventi dei pompieri durante la notte, ha indicato la polizia cantonale.

Sulla strada della Val Ferret (VS), un torrente è uscito dagli argini e una colata di fango ha ostruito la carreggiata. Un'auto è rimasta bloccata ma non ci sono stati feriti.

La linea ferroviaria Visp (VS) - Göschenen (UR) oggi è stata chiusa al traffico tra Oberwald (VS) e Hospental (UR) a causa di un pericolo di inondazione. Il fiume Furkareuss minacciava di straripare, avevano indicato le FFS. In prima serata i treni hanno potuto ricominciare a circolare regolarmente sulla tratta.

Non erano previsti collegamenti sostitutivi durante l'interruzione poiché anche la strada della Furka è stata chiusa al traffico a causa di una caduta di massi nel lato vallesano del passo.

Nella Svizzera occidentale il maltempo dovrebbe placarsi nel pomeriggio, nella Svizzera orientale in serata. Il sole tornerà domani, secondo le previsioni di MeteoSvizzera, e tra mercoledì e domenica si avranno ancora temperature di 30 gradi. Il primo d'agosto sarà in ogni caso caldo, soleggiato e asciutto, indicano i meteorologi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS