Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Se ne va sbattendo la porta Ivan Rogers. L'ambasciatore britannico all'Ue in una email in cui spiega le ragioni delle sue dimissioni attacca duramente il governo di Theresa May, puntando il dito contro il suo approccio "confuso" in fatto di Brexit.

Non solo, c'è una tendenza a difendere "argomenti infondati" rispetto ai negoziati sull'uscita della Gran Bretagna dall'Ue e Londra inoltre non ha indicato ai suoi funzionari una chiara linea di priorità.

Si tratta di una critica rivolta in particolare alle figure più euroscettiche all'interno dell'esecutivo che ora invocano al posto di Rogers un vero "brexiteer", un convinto fautore della Brexit. Un portavoce di Downing Street ha opposto un 'no comment' alla email di dimissioni e aggiunto che Sir Ivan è "libero di esprimere le sue opinioni".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS