Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Banca nazionale svizzera, secondo le previsioni, non modificherà i propri tassi di interesse malgrado le tensioni che potrebbero manifestarsi in occasione del voto britannico su un'eventuale uscita dall'UE.

È quanto risulta da un sondaggio svolto dall'agenzia reuters presso 35 economisti. Gli esperti sono concordi nell'affermare che la BNS manterrà fermo fra il -1,25% e il -0,25% il margine di fluttuazione del Libor a tre mesi, il suo principale tasso di riferimento. Invariati, a -0,75%, dovrebbero rimanere anche gli interessi negativi sui conti giro dell'istituto.

"Un'ulteriore riduzione dei tassi è praticamente fuori discussione e costituirebbe un'enorme sorpresa", ha spiegato Thomas Stucki, esperto della Banca cantonale di San Gallo. In caso di sì alla Brexit il timore è che gli investitori possano trasferire somme miliardarie dal Regno Unito per depositarle in Svizzera, considerata un porto sicuro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS