Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo status dell'inglese come lingua franca ma soprattutto egemone dell'Ue comincia a scricchiolare, e non a vantaggio dei sentimenti di rivincita del francese ma dell'ambizione del tedesco.

Per la prima volta il comunicato ufficiale della Commissione Ue sui risultati del vertice a 27, non è stata tradotta in inglese ma lasciata testuale in tedesco una frase pronunciata in conferenza stampa dal presidente Jean-Claude Juncker, il quale dice che senza notifica dell'articolo 50 da parte della Gran Bretagna per lasciare l'Ue non vi sarà nessun negoziato.

La Commissione si è giustificata parlando di svista dovuta al poco tempo per preparare il testo. Non è però un mistero che i vertici del Berlaymont siano germanofoni. E l'intenzione dei piani alti, secondo quanto si mormora nei corridoi, è di sfruttare l'assist della Brexit per dare un colpo all'inglese e imporre un maggior uso del tedesco come lingua di lavoro e comunicazione Ue.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS