Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Brexit: Irlanda, frustrati ma calmi, serve più tempo previsto

Il ministro degli esteri irlandese Simon Coveney (foto d'archivio)

KEYSTONE/EPA/FELIPE TRUEBA

(sda-ats)

"Siamo frustrati" dal fatto che non sia stato ancora raggiunto un accordo sulla Brexit, "ma siamo ancora piuttosto calmi" perché "è possibile" farlo "anche se prenderà più tempo di quanto molti avevano sperato".

Così il ministro degli esteri irlandese Simon Coveney al suo arrivo al Consiglio Ue a Lussemburgo, sottolineando che "tutti avrebbero voluto vedere chiarezza questa settimana".

"Ci sono stati sforzi reali da entrambe le squadre negoziali negli ultimi 10 giorni" ma arrivare a un'intesa "ieri non si è dimostrato possibile", ha riconosciuto, ricordando che l'Irlanda "è lo stato membro su cui le conseguenze della Brexit saranno maggiori dopo la Gran Bretagna".

Quindi, ha concluso Coveney, "non ci aspettiamo né più né meno" degli "impegni presi" dalla premier britannica Theresa May a dicembre e a marzo, e scritti nero su bianco.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.