Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Brexit: Juncker, questo è unico accordo possibile

Jean-Claude Juncker avverte che la parte più grossa del lavoro da fare inizia ora.

KEYSTONE/AP/GEERT VANDEN WIJNGAERT

(sda-ats)

Se qualcuno pensasse al Parlamento britannico "di rigettare questo accordo" sulla Brexit, pensando di poter ottenere un'intesa migliore, resterebbe deluso un attimo dopo la bocciatura, perché questo è l'unico accordo possibile", secondo Jean-Claude Juncker.

E no è solo l'unica ma anche "la migliore intesa possibile", ha affermato il presidente della Commissione europea al termine del vertice sulla Brexit, sottolineando che "oggi è un giorno triste".

"Al contrario di quanto pensano alcuni, il lavoro non è finito. La parte più grossa del lavoro da fare inizia ora, perché il divorzio è un momento tragico, come alcuni di voi sanno. Devono essere fatti i pagamenti, ma la relazione futura è da costruire", ha aggiunto Juncker.

Anche per il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk "di fronte a noi c'è un difficile processo di ratifica" e "nuovi negoziati". Ma col Regno Unito "resteremo amici fino alla fine dei giorni, e anche un giorno di più", ha affermato.

Da parte sua il ministro degli esteri britannico, Jeremy Hunt, ha sostenuto alla Bbc che l'accordo sulla Brexit firmato da Theresa May con i 27 a Bruxelles "non è perfetto" e contiene alcuni "compromessi", ma restituirà al Regno Unito il controllo su confini, leggi, denaro, ed è "meglio che restare nell'Ue".

Secondo il capo del Foreign Office - esponente di governo piuttosto rigido sulla Brexit - l'intesa apre le porte a una Brexit in cui il Regno "non starà significativamente peggio né meglio", ma recupererà comunque la propria "sovranità".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.