Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker si recherà la settimana prossima nel Regno Unito per incontrare la premier britannica May.

KEYSTONE/EPA/OLIVIER HOSLET

(sda-ats)

Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker sarà a Londra il 26 aprile "su invito" della premier britannica Theresa May.

Lo ha annunciato una portavoce dell'esecutivo comunitario, precisando che al centro delle discussioni ci sarà "il processo dell'articolo 50 tra i 27 e la Gran Bretagna". Juncker sarà accompagnato dal capo negoziatore dell'Ue Michel Barnier, dal capo gabinetto Martin Selmayr e dal proprio consigliere diplomatico Richard Szostak.

L'indomani dell'incontro a Londra, Barnier parteciperà a Lussemburgo a un Consiglio affari generali straordinario dedicato alla Brexit, in vista del vertice Ue di sabato in cui i 27 dovranno adottare le linee guida per i negoziati con la Gran Bretagna. Barnier, quindi, riferirà giovedì ai ministri dei 27 il contenuto delle discussioni del mercoledì a Londra con Juncker e May.

Sul fronte del trasferimento delle due agenzie Ue ospitate a Londra, l'Autorità bancaria europea (Eba) e l'Agenzia europea per i medicinali (Ema), dovranno invece decidere tra loro i 27 a quale Paese assegnarle, non rientrando tra i temi del negoziato con la Gran Bretagna. Bruxelles vuole che sia Londra a pagare i costi del 'trasloco', che verosimilmente non avverrà prima del 2019, data in cui la Brexit dovrebbe diventare effettiva.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS